Io Faentino: il danneggiamento all’opera di Zauli simbolo di un degrado continuo

Inserito da Redazione. Nella sezione Comunicati Stampa, Cronaca

Tagged: , , , , , , ,

zauli1

Pubblicato: ottobre 24, 2016 - Commenta

24/10/2016 – Non tardano le reazioni al gesto deplorevole che durante la notte ha reso monco uno dei tesori di Faenza, la “Fraternità fra i popoli” di Carlo Zauli. Diversi esponenti del mondo culturale faentino si sono recati questa mattina a visionare l’opera danneggiata. La prima reazione dal mondo politico arriva da Io Faentino: “Apprendiamo dell’atto vandalico che in Piazza Cesare Battisti (Stazione ferroviaria) ha trovato divelta l’opera del nostro amato professor Carlo Zauli. È stato colpito un simbolo della città ed allo stesso tempo l’opera di una delle figure artistiche più significative della Faenza di sempre. Condanniamo questo gesto con disprezzo. E speriamo che le forze dell’ordine abbiano elementi sufficienti per trovare i colpevoli.
Riteniamo questo ennesimo episodio di degrado sia la goccia che ha fatto traboccare il vaso, toccando addirittura qualcosa di altamente bello, conosciuto e riconosciuto, e soprattutto amato dalla città.
Purtroppo il degrado chiama degrado, ma ancora oggi non vogliamo credere che qualcuno possa avere queste idee così scellerate e passare impunito.
Ad ogni buon conto, forza Faenza, forza amministrazione, facci vedere che possiamo tutti insieme migliorare le cose. Non è il momento delle critiche”.

Commenta

Non ci sono commenti su Io Faentino: il danneggiamento all’opera di Zauli simbolo di un degrado continuo. Vuoi inserire un tuo commento?

Lascia un commento