Per Riavere Faenza propone l’adozione come soluzione alla problematica Rom

Inserito da Redazione. Nella sezione Comunicati Stampa, Cronaca, Evidenza

Tagged: , , ,

Immagine 1

Pubblicato: dicembre 06, 2015 - 3 Commenti

06/12/2015 – Pensate un po’, il problema degli zingari si potrebbe risolvere in modo definitivo in pochi anni, applicando semplicemente le leggi vigenti: la legge sull’adozione.

Cosa succede oggi ad una coppia che tenga magari un appartamento non troppo pulito, che si faccia qualche “canna” di troppo, che mantenga un regime sentimentale un po’ “disordinato”?

Dietro segnalazione dei servizi sociali, il tribunale dispone l’immediata sottrazione dei figli e successivamente l’affido ad una famiglia di “richiedenti” di cui non verrà rivelata l’identità.

E giusto ? E’ ingiusto ? Ognuno può avere la sua opinione, ma così dispone la legge. Per tutti.

Ed allora, perché vediamo gruppi di bambini Rom allevati allo stato brado come noi non accetteremmo di fare neppure con gli animali domestici ?

Vediamo minori esclusi da ogni forma di educazione, istruzione ed etica del lavoro percepite da loro come realtà contro natura.

Ma torniamo a Faenza: dopo l’ennesimo progetto fallito di integrazione di Rom, durato un quindicennio e costato circa un milione di euro, siamo daccapo.

L’associazione “Romanì” ci dice che è ora di cambiare : tutto sbagliato, tutto da rifare, purché con gli stessi “zingari” e gli stessi enti caritatevoli, anche se, nel frattempo, aumentati di numero.

E’ ovvio l’incondizionato assenso del Comune, perché il fallimento totale di ogni ciclo progettuale sarà la garanzia per il succedersi di nuovi cicli.

Tranquilli, è da 500 anni che, in Europa, si cerca di integrare gli zingari e nessuno vi è mai riuscito !

Che fare ? Prendiamo esempio da Rimini, questo Comune, anni fa, all’interno di un ampio progetto di inclusione sociale, aveva assegnato diverse residenze a famiglie Rom.

Dopo un anno, in queste case, si trovava di tutto e di più, tranne gli assegnatari.

Allora, perché non ripetere questo progetto anche a Faenza ?

Che posto aveva, a Faenza, nella graduatoria degli assegnatari la famiglia di zingari che ha ricevuto l’appartamento ? Gli ultimi posti !!

Come si può superare in graduatoria decine e decine di disoccupati, disabili ed anziani con pensione minima ? E’ semplice : basta essere Rom !!

I politici hanno inventato i progetti, cioè una corsia privilegiata con cui si azzerano i diritti di tutti noi a favore di alcuni protetti.

Così tra promesse della maggioranza e critiche e dell’opposizione, continuiamo ad assistere a questa storia infinita.

3 Commenti

Ci sono 3 Commenti | Per Riavere Faenza propone l’adozione come soluzione alla problematica Rom. Vuoi inserire un tuo commento?

  1. ma vi sembra forse casuale che uno come il despota tedesco se pure pazzo avesse deciso di sterminarli questi parassiti?

    • Ma tu sei uno stronzo nazzista inoltre le tue affermazioni sono un reato,!

      • E tu sei un assassino della grammatica!

Lascia un commento